“Segno e materia/Gesture and material”

“Segno e materia/Gesture and material”
Testo di: Sabrina Livi

Arezzo, AR
Si apre venerdì 21 settembre alle ore 18, presso la sala espositiva “Via Cavour 85” ad Arezzo, la mostra bipersonale di pittura intitolata “Segno e materia/Gesture and material” in cui espongono le loro opere  Pippo Cosenza e Achille Quadrini. L’esposizione è curata da Danielle Villicana coadiuvata da Maurizio D’Annibale; già da vari anni i due curatori, che condividono la vita oltre che il lavoro, hanno iniziato un percorso volto alla valorizzazione degli artisti italiani e a fornire occasioni di incontro e relazione con artisti statunitensi, nella convinzione che l’arte sia un solido ponte tra gli individui e porti a sviluppi inattesi quanto proficui. In questo caso Danielle e Maurizio presentano due artisti nazionali le cui opere creano un’interessante dialogo. Già dal titolo, “Segno e materia”, si comprende che i quadri presentati sono caratterizzati una matericità  intensa, che viene solcata, plasmata dal gesto di chi opera. Questo dunque il tratto che avvicina i due artisti i quali tuttavia hanno caratteristiche alquanto differenti. Pippo Cosenza è nato a Palermo, ma si è trasferito già dal lontano 1969 in Umbria, la sua origine gli ha lasciato il gusto per i colori intensi e vibranti, la Sicilia gli è rimasta nell’anima e si scorge nel forte cromatismo e nei contrasti vigorosi tra le tinte. La sua formazione ha seguito vari percorsi, Cosenza si è prima laureato in Ingegneria nucleare e successivamente ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Perugia e le sue tele sono rivelatrici di questa duplice natura, l’astrattismo che presenta è caratterizzato da linee e forme geometriche, le quali convivono con figure umane ed elementi naturali che sembrano alimentare un cammino della memoria e di un passato che vive. Anche Achille Quadrini abita in Umbria sebbene sia originario di Frosinone, è un artista poliedrico che in questa occasione si presenta in qualità di pittore, ma che è anche scultore, fotografo e restauratore. Le sue opere sono il frutto di una ricerca che lo porta a scomporre la realtà in tessere multicolori per meglio analizzarla, guardandola con occhi che cercano un significato altro, più profondo, un senso differente. Le sue pitture sembrano voler essere oggetto, prediligono la materia, ma affondano le radici nelle esperienze che la natura offre, che la terra provoca, perché è di materia che è costituito l’ambiente e Quadrini la manipola in un gesto che da pittorico sembra scivolare nello scultoreo. Due personalità dunque affini seppur nelle nette differenze e che susciteranno impressioni mutevoli in quanti vorranno fermarsi ad analizzare i loro quadri o soltanto a viverli. Un nuovo capitolo offerto dai curatori Danielle e Maurizio che si andrà ad aggiungere nell’ampio libro delle mostre presentate al pubblico in questi anni e che continueranno a organizzare con entusiasmo e fiducia nella forza dell’arte che li ha sempre sostenuti.

Pippo Cosenza e Achille Quadrini
“Segno e materia/Gesture and Material”
Mostra a cura di Danielle Villicana e Maurizio D’Annibale
21 settembre-7ottobre 2018  presso la sala espositiva Via Cavour 85
Vernisage venerdì 21 settembre ore 18
Orari: Dal martedì al sabato ore 10:00- 13:00 e 15:00-18:00
Domenica 7 ottobre ore 12:00 – 18:00

“Segno e materia/Gesture and material”

×

Carrello

Carrello

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizzo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie

Informativa estesa cookie | Informativa Privacy